Синтаксические и функционально-семантические особенности употребления условного наклонения в итальянском языке

Статья - Разное

Другие статьи по предмету Разное

Скачать Бесплатно!
Для того чтобы скачать эту работу.
1. Пожалуйста введите слова с картинки:

2. И нажмите на эту кнопку.
закрыть



a che Antonio ha comprato un libro,

c. mentre arrivava Maria che Antonio ha comprato un libro,

d. prima che arrivasse Maria che Antonio ha comprato un libro,

e. dopo che arrivata Maria che Antonio ha comprato un libro,

f. E se piove che esco con lombrello.

g. bench il treno fosse partito in ritardo che siamo arrivati in orario.

 

i) Condizioni su azioni linguistiche

 

In alcuni casi la protasi esprime un contenuto proposizionale che funge da condizione non per il contenuto proposizionale dellapodosi, ma per la realizzazione dellazione linguistica che pu essere eseguita nellapodosi:

(83) Se hai fame, ci sono dei biscotti nella credenza.

Come si vede, la fame dellinterlocutore non una condizione che, se realizzata, abbia come conseguenza lesistenza dei biscotti nella credenza, ma piuttosto una condizione per lesecuzione della offerta di biscotti allinterlocutore: se linterlocutore non ha appetito non ha senso offrirgli del cibo.

In questo tipo di costrutti condizionali lespressione dellinferenza sollecitata sembra portare a risultati del tutto assurdi:

(84) Se non hai fame, nella credenza non ci sono biscotti.

Quindi non sembra possibile applicare a questi costrutti la normale interpretazione bicondizionale. Ma, come detto sopra, la protasi condiziona non il contenuto proposizionale dellapodosi, ma lazione linguistica con essa eseguibile: verbalizzando esplicitamente il tipo di azione linguistica da compiere, linterpretazione bi-condizionale diventa possibile, come si vede dalla piena accettabilit dellespressione dellinferenza sollecitata:

(85) a. Se hai fame, ti offro dei biscotti.

b. Se non hai fame, non ti offro dei biscotti.

Questi costrutti condizionali sono possibili con diversi tipi di azioni linguistiche, per esempio offerte, complimenti, domande, o asserzioni, (86), ma appaiono inaccettabili o estremamente marginali con concordanza al congiuntivo e condizionale, (87) e (88):

(86) a. Se hai bisogno di me, puoi trovarmi in ufficio.

b. Se posso permettermi, hai un gran bellaspetto.

c. Se non sono indiscreto, cosa hai fatto ieri sera?

d. Se le mie informazioni sono giuste, Mario ha rifiutato quel lavoro.

(87) a. Se avessi bisogno di me, potresti trovarmi in ufficio.

b. Se potessi permettermi, avresti un gran bellaspetto.

c. Se non fossi indiscreto, cosa avresti fatto ieri sera?

d. Se le mie informazioni fossero giuste, Mario avrebbe rifiutato quel lavoro.

(88) a. Se avessi avuto bisogno di me, avresti potuto trovarmi in ufficio.

b. Se avessi potuto permettermi, avresti avuto un gran bellaspetto.

c. Se non fossi stato indiscreto, cosa avresti fatto ieri sera?

d. Se le mie informazioni fossero state giuste, Mario avrebbe rifiutato quel lavoro.

(88a, e, d) sono accettabili se interpretati come condizionali standard, con il contenuto proposizionale della protasi che condiziona quello dellapodosi: non hai avuto bisogno di me, e quindi non mi hai chiamato: ma sapevi che in caso di necessit io ero in ufficio; ieri sera sono stato indiscreto; e ci ti ha fatto tenere un determinato comportamento; come ti saresti comportata nel caso io non fossi stato indiscreto?; e le mie informazioni, che ho passato a Mario, non erano attendibili, e ci ha fatto s che Mario accettasse (compiendo un errore) quel lavoro.

 

j) Protasi non introdotte da se

 

La protasi di periodo ipotetico pu essere espressa in alcuni casi senza loperatore di subordinazione se. Questo avviene non solo nel caso dei costrutti condizionali pseudocoordinati , ma anche con costruzioni di tipo subordinato. Per esempio, se pu essere omesso in costrutti stilisticamente alti:

(89) Succedesse a me sarei rovinato (V. Pratolini, Lo scialo, Milano, Mondadori, 1960, p. 387)

Lomissione di se non possibile nei costrutti con la concordanza allindicativo, (90a). Si ha inoltre uninversione di posizione fra verbo e soggetto espresso (90b-c):

(90) a. Arrivano / Arriveranno in tempo i rinforzi, riusciremo ad evitare la sconfitta.

b. Arrivassero / Fossero arrivati in tempo i rinforzi, riusciremmo / saremmo riusciti ad evitare la sconfitta.

c. I rinforzi arrivassero / fossero arrivati in tempo, riusciremmo / saremmo riusciti ad evitare la sconfitta.

Questo tipo di struttura parallelo a quello che si ha con il gerundio e con linfinito , dove si ha linversione obbligatoria fra verbo ausiliare e soggetto espresso. Come nel caso di gerundive e infinitive, questa costruzione limitata allo stile alto ed possibile con un gruppo ristretto di verbi al congiuntivo.

Oltre che da se le protasi di periodo ipotetico possono essere introdotte da una serie di altri operatori di subordinazione, che sono tutti per lessicalmente pi ricchi, hanno un significato meno astratto, e pi forti connotazioni stilistiche (in genere alte): qualora, quando, ove, laddove; ammesso che, supposto che, nel caso che, nellipotesi che, nelleventualit che; purch, a patto che, a condizione che. Di questi operatori descriveremo prima le caratteristiche semantiche principali che permetteranno di raccoglierli in sottogruppi, e poi la concordanza dei modi e dei Tempi, che invece comune a tutti.

Qualora, quando, ove, e laddove appartengono allo stile alto, ed in particolare connotano un linguaggio giuridico-burocratico-amministrativo:

(91) a. Qualora il perito ne abbia avanzato esplicita richiesta, il dibattimento potr essere rinviato.

b. Ove / Laddove ricorrano le condizioni previste dal secondo comma della circolare ministeriale.. ., il rilascio dei documenti richiesti avverr entro dieci giorni.

Sono piuttosto dello stile formale ammesso che, supposto che, nellipotesi che, nelleventualit che; pi corrente: nel caso che. Rispetto agli altri operatori di questo gruppo, ammesso che e nelleventualit che aggiungono ai contenuti proposizionali espressi una sfumatura di maggiore improbabilit, come si vede dalla pur lievemente diversa accettabilit semantica degli esempi seguenti:

(92) a. Supposto che / Nel caso che / Nellipotesi che Giampiero riesca ad affittare quella casa al mare - cosa che pare molto probabile - passeremo da lui una settimana in luglio.

b. Ammesso che / Nelleventualit che Giampiero riesca ad affittare quella casa al mare - cosa che pare molto probabile - passeremo da lui una settimana in luglio.

Molto simili agli operatori di subordinazione ammesso che e supposto che sono (am)mettiamo (il caso) che e supponiamo che, che possono introdurre costrutti condizionali sintatticamente coordinati:

 

(93) a. Mettiamo che Franco arrivi sabato sera. Io non vado certo a prenderlo!

b. Supponiamo che domenica ci sia bel tempo. Verreste al mare con noi?

c. Mettiamo il caso che non fossi venuto ad aspettarti allaeroporto: per tornare a casa avresti preso un taxi.

 

Ammettiamo che (come ammesso che in (92b)) aggiunge ai contenuti proposizionali espressi dal costrutto una sfumatura di maggiore improbabilit, come si vede dalla marginalit di: Ammettiamo che Giampiero riesca ad affittare quella casa al mare - cosa che pare molto probabile: passeremo da lui una settimana in luglio.

 

Purch, a patto che e a condizione che introducono costrutti la cui apodosi esprime un contenuto proposizionale che deve poter essere visto favorevolmente dallinterlocutore, altrimenti il risultato una sequenza semanticamente inaccettabile:

(94) a. Purch / A patto che / A condizione che tu mi faccia uno

dei tuoi caff, ti sar eternamente grato.

b. Purch / A patto che / A condizione che tu mi faccia uno dei tuoi caff, me ne andr e non mi far mai pi vedere.

Gli stessi contenuti proposizionali possono essere inseriti in un costrutto condizionale introdotto da se; in questo caso lunico cambiamento il giudizio implicito sulla qualit del caff preparato dallinterlocutore:

(95) a. Se mi farai uno dei tuoi caff, ti sar eternamente grato.

b. Se mi farai uno dei tuoi caff, me ne andr e non mi far mai pi vedere.

 

Invece, il contenuto proposizionale della protasi pu essere di per s interpretato positivamente o negativamente, senza influenzare laccettabilit della sequenza, ma viene presentato come desiderato dal parlante:

(96) a. Purch / A patto che / A condizione che tu mi liberi dalla presenza di quellantipatico di Riccardo, ti offrir una cena sontuosa.

b. Purch / A patto che / A condizione che tu mi liberi dalla presenza di mia moglie, ti offrir una cena sontuosa.

Proprio questa sfumatura di desiderio, che da una coloritura finale ai condizionali di questo tipo, giustifica la restrizione sopra illustrata. Se il contenuto propos

s